Ultima modifica: 16 Novembre 2022

Il Laboratorio Teatrale e la Rete OTIS

 Perché fare teatro a scuola? Alcune ragioni delle nostre scelte……

  1. Per avvicinarsi alle proprie emozioni: “Ogni nostra cognizione principia dai sentimenti” (Leonardo da Vinci)
  2. Per liberarsi dai pregiudizi: “La vita creativa è sempre basata sui valori del sé, non sui valori del sistema” (Clark Moustakis)
  3. Per rompere le regole: “Il principale nemico della creatività è il buonsenso” (Pablo Picasso)
  4. Per apprezzare la semplicità: “La natura ama la semplicità. E la natura non è scema” (Isaac Newton)
  5. Per stimolare il cambiamento: “Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce” (Martha Medeiros)
  6. Per imparare dagli errori: “Ho provato, ho fallito. Non importa, riproverò. Fallirò ancora. Fallirò meglio” (Samuel Beckett)
  7. Per valorizzare il talento: “Dare buone opportunità alla creatività potenziale è una faccenda di vita o di morte per qualsiasi società” (Arnold Toynbee)
  8. Per capire il valore della tenacia: “Creare è resistere e resistere è creare” (don Andrea Gallo)
  9. Per rimanere bambini con le parole dei grandi: “Il teatro è un mezzo per giocare alla vita, diventarne il regista e conoscerne la fine. E’ un modo di vedersi nello spazio da diversi punti di vista. Essere ricettivi, avere delle strategie… coscienti che il minimo gesto è pronto a esplodere e contiene tante possibili interpretazioni quanti sono gli spettatori… E’ cambiare ruolo, truccarsi, trasformarsi senza sosta. E’ non giudicare, non attendere, non sperare, essere nell’intensità dell’azione e del personaggio anche se ha torto. E’ giocare la vita, interpretarla, perchè la sola certezza è la morte.” (Jérome Bel)

Perché fare teatro a scuola?…..le ragioni più piccoli

  1. per stare con gli altri e non sentirsi soli;
  2. per muoversi e non stare sempre seduti;
  3. per rendere protagonista il corpo nello spazio che ci sta attorno: ascoltare, guardare, stare attenti e sentire con tutto il nostro essere;
  4. per cercare un ritmo attraverso la voce, facendoci scoprire il cuore delle narrazioni antiche, in cui tutto era ritmo;
  5. per comprendere e creare le condizioni perché chi ascolta sia coinvolto e attento: usando la voce e il corpo in movimento;
  6. per stare svegli e concentrati, in modo da accorgerci di ogni cosa accada nello spazio e agli altri;
  7. per entrare nei panni degli altri, che è l’esperienza di conoscenza emotiva e razionale più bella che si possa fare;
  8. per avere un ruolo attivo e confrontarsi attraverso le parole, a differenza della scuola tradizionale, dove sono sempre gli stessi, gli insegnanti, a governare le parole;
  9. per allenarsi ad imparare a memoria testi elaborati insieme o della grande tradizione, divertendosi e vivendoli con tutto il corpo;

ANNO SCOL. 2022-23

SIMPOSIO INTERNAZIONALE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO 17-20 NOVEMBRE 2022
“Il teatro come strumento di educazione alla salute per il benessere socio- emotivo e psico-affettivo della persona”
PROGRAMMA TAVOLA ROTONDA SABATO 19-11
PROGRAMMA GENERALE CONVEGNO 

ANNO SCOL. 2021-22
Roma 26/28 maggio 2022 Teatro Arcobaleno
OTiS: La Rete delle scuole italiane nel mondo Presenta il Festival internazionale Otis. “Il teatro come strumento di educazione alla salute per la promozione di Benessere socio-emotivo e sviluppo psico-affettivo”. Roma 26/28 maggio 2022 Teatro Arcobaleno.

27marzo2022
Giornata mondiale del teatro
Brochure definitiva

18- 24 Ottobre 2021 – Settimana della lingua italiana nel mondo

Programma evento OTiS_30 giugno

 

 

Simposio internazionale di formazione e aggiornamento 

Corso formazione docenti

Percorso formativo studenti





FOTO EVENTI


25 novembre 2019 – Municipio 1 Roma – Canto e balletto contro la violenza sulle donne: “Bisogna imparare ad Amarsi”.

Il canto è eseguito dagli alunni della classe IV della scuola primaria “Giovanni XXIII”; il balletto è eseguito dagli alunni della scuola secondaria di primo grado “L. Pietrobono”.


RASSEGNA TEATRALE OTIS, ONLINE DAL 27 LUGLIO
Nei mesi del distanziamento sociale gli studenti e i referenti della Rete OTiS, network per il teatro a scuola e dunque anche gli alunni del nostro laboratorio teatrale di istituto ICFR2 PARITA’ DI GENERE non si sono arresi. Hanno contribuito alla realizzazione degli
spettacoli a distanza registrati e poi trasformati in un unico film fruibile online a partire dal 27 luglio; prima edizione digitale della rassegna annuale di OTiS…..ci saremo anche noi. Seguiteci!

VOCE RECITANTE   CIMAROLI GABRIELE

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi